Fondata, nel 1884 in Svizzera dall'ingegnere Leon Breitling e famosa per la sua collaborazione con la Bentley e con la RAF - l'aeronautica militare del Regno Unito - l'omonima azienda nel corso degli anni ha saputo mantenere e ribadire il suo il ruolo pionieristico nel settore dei cronografi di precisione e degli strumenti per professionisti.

Forte di questi traguardi e grazie all'esperienza maturata ha dato vita a orologi rivoluzionari come l’Emergency II: il primo al mondo dotato di una microtrasmittente bifrequenza. Nato in collaborazione con prestigiosi istituti scientifici, questo orologio è stato testato e portato costantemente al polso dei migliori piloti delle più famose pattuglie acrobatiche del mondo. L’Emergency II oltre ad essere uno strumento di sopravvivenza è anche e soprattutto un cronografo elettronico provvisto di allarme-sveglia, timer, fuso orario e calendario multilingue. Solido e al contempo leggero è dotato di lancette luminescenti e di un vetro in cristallo zaffiro con trattamento antiriflessi e viene proposto con tre diversi quadranti (nero, arancione o giallo) con bracciale di titanio o cinturino di caucciù.

Il 2015 vedrà poi la Breitling - di cui Bedetti è concessionario ufficiale - di nuovo protagonista come sponsor principale della società S3 (Swiss Space Systems). La S3 condurrà un tour mondiale di voli Zero G, operando in oltre 15 località in tutto il mondo che permetteranno ai passeggeri in meno di 2 ore di provare per circa 30 secondi l’assenza di gravità come fanno gli astronauti nello spazio. Per l'occasione Breitling ha realizzato il cronografo S3 ZeroG: un orologio al quarzo con quadrante nero protetto da un vetro in cristallo di Zaffiro, con un cinturino in caucciù nero e cassa in titanio di 43 mm, lunetta girevole unidirezionale e movimento SuperQuartzTM. Impermeabile fino a 100 metri il cronografo S3 ZeroG non sarà in vendita, ma sarà la vera e propria carta d’imbarco dei passeggeri del volo.