Breitling ha svolto negli ultimi decenni un ruolo di primaria importanza nello sviluppo degli orologi tecnici per l'aviazione. A Baselworld 2016 l'azienda elvetica, di cui Bedetti è concessionario, ha presentato la nuova versione dell’Exospace B55.

Un cronografo connesso  in bluetooth low energy con lo smartphone che racchiude un calibro SuperQuartz™ esclusivo dieci volte più preciso del quarzo ordinario, certificato come cronometro dal COSC (Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri). Il B55 possiede una solida cassa in titanio con un rivestimento nero a base di carbonio ed è dotato di vetro zaffiro antiriflesso su entrambi i lati  e di un esclusivo cinturino TwinPro di caucciù dal look sportivo disponibile in tre versioni: blu su nero, antracite su nero, grigio su nero.

L'applicazione dedicata al servizio dell’orologio accresce le sue funzionalità e permette attraverso il telefono di effettuare determinate regolazioni oltre ai dati specifici per il settore dell'aviazione: l’ora di decollo e di atterraggio, il tachimetro elettronico, ecc.  Inversamente si possono scaricare dal cronografo verso lo smartphone i risultati di diverse misurazioni e ricevere delle notifiche.  Le funzioni si selezionano semplicemente ruotando la corona e l’attivazione si effettua mediante due pulsanti. I due schermi a cristalli liquidi possiedono un sistema di retroilluminazione ad alta intensità luminosa attivabile con una semplice pressione sulla corona o quando l’utente piega il polso di oltre 35°. Il protagonista assoluto resta quindi il cronografo pienamente operativo anche quando non è connesso con il telefono.

Il B55 possiede inoltre un connettore magnetico per l'alimentazione che consente di ricaricare la batteria anche tramite connessione USB. Grazie alla comunicazione bidirezionale il B55 e lo smartphone formano una coppia complementare in cui ognuno è chiamato a fare ciò che sa fare meglio.

L’Exospace B55 rappresenta quindi un significativo progresso tecnico in linea con le invenzioni Breitling che hanno segnato la storia dell’orologeria: dal primo pulsante cronografico indipendente all’altezza delle 2h (1915) al regolo calcolatore del Navitimer (1952) fino alla trasmittente d’emergenza dell’Emergency (1995).

L’Exospace B55 è stato interamente assemblato e collaudato in Svizzera e la fabbricazione delle ébauches del movimento si è svolta nei laboratori di Breitling Chronométrie. Anche l’applicazione per smartphone è stata ideata e realizzata in Svizzera.  Soluzioni naturali per Breitling, che ha sempre difeso la tradizione e l’innovazione Swiss Made fin dalla sua fondazione nel lontano1884.