Lang Lang, pianista cinese di fama internazionale, lo scorso 13 aprile ha visitato la sede Hublot di Nyon nel Canton Vaud.

Lang attualmente in tournée in Europa, durante una pausa fra il concerto di Basilea e quello di Lipsia, ha voluto visitare i laboratori dove si producono movimenti e complicazioni del marchio di cui è testimonial.

Curioso e aperto, il pianista ha avuto il piacere ammirare il lavoro degli orologiai della manifattura ed ha posto molte domande in particolare sul modello che indossa al polso durante i concerti: il Big Bang Carbon Bezel Baguette Diamonds.

Noto per l'esagerazione di gesti ed espressioni facciali - dovuti ad una sincera esternazione dei sentimenti -  Lang come tutti i veri grandi artisti da alcuni è amato da altri detestato. Basti pensare che un critico musicale del Chicago Tribune lo ha definito: "Il più grande e più esaltante talento pianistico che abbia sentito in tanti anni di presenza ai recitals".

Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot, e altri vip presenti all'evento hanno ascoltato con entusiasmo i vari pezzi che Lang ha suonato nel laboratorio delle complicazioni dove in occasione della sua visita è stato installato il piano su cui l'artista l'abitudine di suonare.

L'arte della musica e l'arte orologiera si sono così riunite in una solida partnership per dare valore al ritmo del tempo.