La collezione "Monza" nasce nel 1976 con il Monza Chrono Ferrari - creato da Jack Heuer bisnipote del fondatore della manifattura - per celebrare il 1° titolo di campione del mondo di Niki Lauda con la Ferrari. Tag Heuer è in quegli anni (dal 1971 al 1979) Cronometrista Ufficiale della scuderia ed è la prima volta che la scritta MONZA compare sul quadrante di un orologio.


All'epoca il design dell'orologio risultò decisamente insolito ma al contempo elegante. La forma coussin (a cuscino) della cassa da 39 mm si ispirava a un modello risalente al 1925.     Resta ancora oggi un orologio molto ambito dai collezionisti, anche perchè è stato protagonista di pochissime riedizioni. 


Nel 2003 questa gamma di orologi e cronografi è stata ripresentata, ma è solo con il nuovo Tag Heuer Monza Calibre 17 Chrono Titanio che si è avuta una riedizione vicina allo spirito originale.


Il Tag Heuer Monza Calibre 17 Chrono Titanio rivisita infatti i codici di questo orologio iconico unendo lo spirito automobilistico degli anni '70 all'eleganza Decò di un Heuer Pre-Monza degli anni '30. Un cronografo interamente nero, dotato di  con lancette e contatori rossi per richiamarne il DNA racing. Come il modello originario mantiene la cassa coussin (oggi da 42 mm e realizzata in titanio grado 5 che sostituisce l'acciaio dei modelli precedenti), il quadrante nero, la finestrella del datario a ore 6 e gli indici di colore giallo. Riprende inoltre le due funzioni chiave di questo orologio: il pulsometro per misurare il battito cardiaco e la scala tachimetrica per convertire il tempo in velocità.


Ulteriori richiami all'originale sono poi le lancette di ore e minuti laccate nere e bianche, gli indici - ora in SuperLuminova - arancio vintage e lo storico logo HEUER sul quadrante. Racchiude al suo interno il cronografo automatico Calibro 17, con due contatori cronografici a ore 3 e 9, non troppo vicini tra loro per conferire armonia al quadrante. Sul fondello a vite numerato è inciso lo storico logo HEUER laccato rosso. Completa il tutto un cinturino "super racing" in pelle di vitello nero impunturata richiama il disegno dei volanti a tre razze delle auto dell'epoca.


Un segnatempo destinato a divenire una pietra miliare nella storia di TAG Heuer che come ci ricorda il suo motto rappresenta l'avanguardia dell'orologeria svizzera dal 1860 (Swiss Avant-Garde Since 1860).


Vedi il video: www.youtube.com/watch?v=0yEm8yNPfKY