menu

IWC Schaffhausen

  • watches_banner17-01.png
  • watches_banner17-02.png

Nel 1868, Florentine Ariosto Jones, orologiaio di Boston, fondò la “International Watch Co.” a Schaffhausen, lontano dalle manifatture orologiere della Svizzera francese. Il suo obiettivo era quello di combinare le innovative tecniche di produzione statunitensi con la celebre maestria artigianale degli orologiai svizzeri. E fu proprio a Schaffhausen che Jones trovò le condizioni ideali: moderni stabilimenti industriali, un impianto idroelettrico alimentato dal Reno per far funzionare i macchinari e, non meno importante, una tradizione orologiera secolare. Il primissimo calibro Jones, così chiamato in onore del fondatore della manifattura, contribuì sin da subito a creare l'ottima reputazione di cui IWC gode tuttora. Nel 1885, l'approccio innovativo della manifattura trovò conferma negli orologi da tasca Pallweber, dalla rivoluzionaria indicazione digitale di ore e minuti. La fine del XIX secolo vide la comparsa dei primi orologi da polso IWC con movimento da tasca calibro 64.

Le famiglie di orologi IWC – Pilot's Watches, Portoghesi, Ingenieur, Aquatimer, Da Vinci e Portofino – hanno una lunga tradizione. Testimoniano lo spirito innovativo degli ingegneri di Schaffhausen attraverso quattro generazioni e rispecchiano l'ampia esperienza della manifattura: dai robusti orologi da indossare tutti i giorni a quelli sportivi professionali, alle complicazioni della migliore Haute Horlogerie. A questi si sono aggiunti dei segnatempo speciali come i Grande Complication e l'IWC Vintage Collection.

Oggi più di 1.100 collaboratori, tra cui 120 orologiai altamente qualificati, partecipano alla progettazione, alla fabbricazione e alla distribuzione di questi capolavori di perfezione meccanica. Dal 2000, la manifattura fa parte del gruppo svizzero Richemont.